BENVENUTI NEL MONDO DELLE PAROLE



Benvenuti!
Questo è il posto dove le parole
vivono, crescono, regnano.
Ogniuna di esse ha una storia da raccontare
e cento da ascoltare.
Libera, anche tu, le tue
e fa che, unendosi alle mie, possano tracciare
la storia di una nuova amicizia.






il suonatore J



Feed XML offerto da BlogItalia.it
I bambini scomparsi hanno bisogno del nostro piccolo aiuto. perciò voi webmaster o blogger xkè nn inserite questo pikkolo banner nel vostro spazio web?sarebbe un bellissimo gesto:http://www.troviamoibambini.it/index.php

DI ANCHE TU NO ALLA PEDOFILIA

DI ANCHE TU NO ALLA PEDOFILIA

martedì 12 giugno 2007

Dio e l'uomo





DIO E L’UOMO


Un giorno Dio, trovandosi solo nel suo paradiso, disse tra se e se: “ Oggi mi farò vedere in tutta la mia grandezza da un uomo”
Così pensante iniziò il suo cammino verso la nostra terra.
Giunto a noi incontrò un uomo, alla vista sembrava una persona poverissima, i suoi vestiti difatti erano tutti laceri e sporchi, le sue scarpe vecchie e rovinate, ma sul suo volto un sorriso di vera felicità.
Dio tra se pensante disse”Questo è un povero, di sicuro saprà venerarmi come mi si conviene”.
Rivolgendosi all’uomo disse” Ei tu fermati innanzi a me perché il sono Dio, il tuo Dio”
L’uomo si fermò lo guardò e con un accenno di sorriso disse” Bene! E allora?”
Dio, stupito esclamò:” Come e allora! Io sono quello che ha creato il cielo e la terra, colui che ha diviso le acque dalla terra, che ha creato la luce, il mondo!”
E l’uomo di nuovo “E allora?”
“Ma hai capito chi sono? Nel mondo mi chiamate Jhawè, Geova, Allah, Onnipotente, e tu mi dici , ancora , e allora?”
Allora l’uomo rivolgendosi a Dio disse:” Ho capito chi sei, ma vorrei chiederti alcune cose. Hai una mogli? Hai dei figli? Hai degli amici?”
Dio stupito da queste strane domande rispose:” Io sono Dio, non ho bisogno di una moglie. Voi tutti mi siete figli, e tutti dicono di essermi amico”
L’uomo lo guardò e disse: “ Mio caro Dio, avrai creato il cielo la terra ed ogni cosa in esso, ma non hai vissuto l’amore, si è vero hai creato anche quello, ma vivere affianco ad una persona che vive per te e tu vivi per lei, tu non sai cosa vuol dire, vedere nei suoi occhi che nel mondo esisti solo tu e lei, scoprirsi ogni giorno sempre più innamorati tu non sai cosa vuol dire, tu sei Dio!
E’ vero quando tu dici che tutti noi siamo tuoi figli, ma tu sei un padre troppo lontano, ed i figli hanno bisogno di una presenza vicina nella loro crescita,che è il momento più bello della loro vita per un padre, tu non sai cosa vuol dire ciò.
Tu hai chiesto hai tuoi figli di adorarti e venerarti, ma non sai quanto io mi sento adorato e glorificato quando uno dei miei figli mi chiede il suo aiuto, o quando a sera appena finito di cenare mi raccontano della loro giornata.
Tu non conosci ciò, tu sei Dio.
Tutti dicono di esserti amico, ma quando sei stato una sera con loro solo per bere una birra, perché avevano bisogno di compagnia, o perché erano troppi i loro dubbi, o solo per stare insieme a ridere e ricordare i vecchi tempi.
Tu sei Dio.
Io sono un povero cristo, che avvolte stento ad arrivare a fine mese, ma mi sento l’uomo più ricco del mondo, perché ho tanta gente attorno a me, ho tanti sentimenti nel mio cuore, ho tante gioie nella vita. Io sono solo un uomo!”


Dedicato a tutti quelli che credono di essere un dio e vedono il mondo da sopra un piedistallo

By il suonatorej

Nessun commento: